Sirmione visto dagli occhi dei fotografi

Il Corriere della Sera dedica un articolo alla Sirmione Photo Residency 2023

Pubblicato il: 21 Dicembre 2022

“Sirmione diventa un laboratorio creativo di fotografia unico nel suo genere. La Sir­mione Photo Residency è una residenza artistica che offre la possibilità di elaborare, in to­tale libertà, un progetto fotografico ispirato a Sirmione, luogo ricco di cultura, storia, natura e paesaggio, in grado di stimolare l’immaginazione e produrre suggestioni.

L’obiettivo è mettere in con­dizione I fotografi, che po­tranno usufruire di una resi­denza di due settimane sul La­go di Garda, di raccontare Sirmione e la sua comunità con occhi diversi, attraverso la lente dell’obiettivo, per restituire una visione originale delle persone e delle bellezze del territorio.

La residenza fotografica rappresenta uno spazio di autonomia per i fotografi che saranno liberi di immaginare e realizzare Il proprio progetto, guidati da due esperte di fotografia del­l’agenzia internazionale Magnum Photos: Andréa Holzherr, Global cultural director e Ludovica Pellegatta, partnership senior manager, che saranno anche membri della giuria. La scadenza per partecipare al bando è il 31 marzo: il Comune metterà a disposizione un rimborso per le spese di viaggio (massimo 1.000 euro), due settimane di ospitalità a Sirmione e una diaria di 2,500 euro per le due settimane.

«Un nuovo punto di vista per entrare nell’intimità di Sirmione e raccontarla attraverso gli occhi stupiti di un fo­tografo professionista” – spiega Mauro Carrozza, vice sindaco e assessore alla Cultura – un racconto per immagini destinato ai sirmionesi, ai visitatori, ai turisti e a coloro che amano Sirmione e ci seguono do tutto il mondo»”.

Leggi l’articolo completo di Giovanni Vigna sul Corriere della Sera

Partecipa alla Sirmione Photo Residency 2023

Ph: Alessio Terzo, Premio Sirmione per la Fotografia 2022