Ecomuseo della Pace

Per cultura e tradizioni Sirmione è rivolta naturalmente verso il lago di Garda, ma non dobbiamo dimenticare che dal suo entroterra si apre un altro mondo ricchissimo: l’area delle colline moreniche e dei colli mantovani; un patrimonio di storia, cultura, arte, enogastronomia e di innumerevoli attrattive turistiche che l’Ecomuseo della Pace si propone di valorizzare con specifiche attività di comunicazione e promozione.

La sede sirmionese del Ecomuseo della Pace si rivolge idealmente a quest’area del suo entroterra, proponendo un video-itinerario che tocca tutti i paesi che hanno aderito al progetto. Un percorso che parte e ritorna a Sirmione e che abbraccia idealmente questi luoghi andando alla scoperta delle loro bellezze storiche, naturali e paesaggistiche.

L’Ecomuseo della Pace è un progetto realizzato grazie ad un accordo di partenariato coordinato dal Parco Regionale del Mincio e che unisce i territori delle battaglie risorgimentali fra natura, storia e sapori della ruralità.
Questi i comuni che hanno partecipato alla sua realizzazione:

Castiglione delle Stiviere, Cavriana, Desenzano del Garda, Lonato del Garda, Monzambano, Ponti sul Mincio, Pozzolengo, Sirmione, Solferino e Volta Mantovana.

L’orario di apertura della sede sirmionese dell’Ecomuseo della Pace è lo stesso delle mostre aperte a Palazzo Callas Exhibitions

L’immagine di copertina della Torre di San Martino è di Carlo Coco, dal Premio Sirmione per la Fotografia, 2022