La Biblioteca di Sirmione: la cultura vicina ai cittadini

I numeri ci raccontano un polo culturale attivo e vivace

Pubblicato il: 22 Febbraio 2023 Questo articolo ha più di 1 anno

Un patrimonio librario estremamente ricco, bibliotecarie e bibliotecari competenti, accoglienza, grande cura delle relazioni ed un’offerta culturale vivace e diversificata fanno della Biblioteca Comunale di Sirmione un luogo particolarmente attrattivo per i cittadini sirmionesi e i turisti.

Tradotto in numeri, grazie alle statistiche elaborate dal Sistema Bibliotecario Brescia Est, questo significa che a Sirmione nel 2022 ogni abitante ha preso in prestito più di 2 libri; 2,27 per la precisione.
Un dato tra i migliori tra tutti quelli delle biblioteche che, come Sirmione, fanno parte della Rete Bibliotecaria Bresciana e Cremonese; un polo interbibliotecario già molto attivo che mette a disposizione un patrimonio di oltre 6 milioni di volumi.

Sirmione è una porta di accesso a questo patrimonio a cui si aggiunge un patrimonio proprio di oltre 40.000 documenti. A Sirmione nel 2022 la somma dei “documenti” in prestito locale (19.048) e dei documenti prestati ad altre biblioteche (5088) è stato pari a 24.136, con un incremento rispetto al 2021 e al 2020, anno della pandemia, che ha determinato una forte riduzione dell’attività delle biblioteche in generale.

Significativo il dato sulle ore settimanali di apertura della biblioteca di Sirmione che si attesta a 37,5 a fronte di una media di 15,7 delle biblioteche della Rete Bresciana e Cremonese.

I numeri della biblioteca di Sirmione sono il risultato di una grande attenzione che da molti anni l’Amministrazione Comunale dedica a questo servizio strategico, che insieme ai Servizi turistici e culturali, costituisce un vero e proprio “Polo della Cultura” estremamente attivo e vivace.