Cinemaddosso: I costumi di Annamode da Cinecittà a Hollywood

Una mostra al Museo Nazionale del Cinema a Torino racconta il talento, la creatività e la sapienza artigianale della Sartoria Annamode che, dagli anni ‘50 realizza gli abiti che hanno reso i nostri costumisti famosi nel mondo

DOMENICA 19 APRILE 2020 Questo articolo ha più di 1 anno

Audrey Hepburn, Fanny Ardant, Kirsten Dunst. Sono alcune delle star che hanno indossato i costumi della celebre sartoria romana Annamode protagonista di una straordinaria aperta (online) a Torino.

il Museo Nazionale del Cinema ospita Cinemaddosso, da Cinecittà a Hollywood i costumi di Annamode, che celebra la straordinaria storia della sartoria Annamode, eccellenza italiana, dagli anni Cinquanta a oggi, nella realizzazione di abiti per grandi produzioni cinematografiche nazionali e internazionali.

Una preziosa occasione per rivivere le origini di una stagione irripetibile dove il talento, la creatività e la sapienza artigianale furono in grado di varcare i confini italiani. Fino a conquistare Hollywood.

La mostra Cinemaddosso è online a disposizione del pubblico, gratuitamente, e viene raccontata con video, approfondimenti, testi e ipertesti, curiosità e schede didattiche.

Ogni giovedì, sia sul sito che sui social del Museo, verranno illustrate le diverse sezioni della mostra, in una sorta di catalogo online multimediale e interattivo.

La mostra, a cura di Elisabetta Bruscolini,  racconta il talento, la creatività e la sapienza artigianale della Sartoria Annamode che, dagli anni ‘50, continua con passione a realizzare abiti che hanno reso i nostri costumisti famosi in tutto il mondo.

È a questo insieme di conoscenza, attenzione, arte e manualità che si vuole rendere omag­gio, rivelando da vicino tutto quel mondo, fatto di capacità, amore e passione. Nel percorso espositivo sono messe in scena le “opere” più rappresentative della sartoria, dagli anni della “Dolce vita” ai nostri giorni con costumi realizzati per grandi produzioni internazionali.

E alcuni abiti da favola sono entrati nella storia del cinema, anche hollywoodiano. Come quello stile impero di Audrey Hepburn in Guerra e Pace, le sete sgargianti di Sophia Loren in Matrimonio all’italiana o le crinoline settecentesche di Kirsten Dunst in Marie Antoinette di Sofia Coppola.

Da non perdere è la sezione dedicata ai giochi online ispirati a Cinemaddosso.

Forse qualche sirmionese ricorderà che nel 2006 Palazzo Callas Exhibitions ospitò la mostra, organizzata dal Comune di Sirmione,
Fashionset, La moda del ‘900 sul set – Omaggio alla sartoria Annamode ’68 Rome
Mostra di costumi cinematografici e televisivi

Annamode. Il mondo del Costume

La Fondazione Annamode

Tutti gli articoli per impiegare al meglio il tempo ritrovato