Truman Capote e il party del secolo

di Deborah Davis

CONSIGLI DI LETTURA

Deborah Davis

Truman Capote e il party del secolo

Accento 2023

Nel 1966 Truman Capote, lo scrittore più famoso degli Stati Uniti e probabilmente del mondo, aveva già pubblicato il romanzo “A sangue freddo”, diventato rapidamente un bestseller planetario, di cui la Columbia Pictures aveva acquistato i diritti per girare un film.

Mentre le televisioni invitavano Capote nelle loro trasmissioni e il romanziere diventava protagonista sulle principali riviste del mondo, Truman iniziò a lavorare a un progetto mondano che non aveva nulla di letterario: una festa, un ballo in maschera, al quale i pochi selezionati invitati dovevano indossare abiti in bianco e nero.

Per diverso tempo Capote fece promozione al party annotando su un misterioso taccuino i nomi di chi doveva partecipare e cancellando chi aveva eliminato, in modo da far crescere l’attesa per un evento che si preannunciava leggendario.

“Truman Capote e il party del secolo”, a metà tra biografia letteraria e cronaca di costume, descrive una delle serate più memorabili che la storia di New York ricordi.