Libia kaputt. Dalla caduta di Gheddafi alla bomba migranti

di Fausto Biloslavo

CONSIGLI DI LETTURA Questo articolo ha più di 1 anno

Fausto Biloslavo
Libia kaputt. Dalla caduta di Gheddafi alla bomba migranti
Signs Publishing 2020

La prima sanguinosa rivolta della primavera araba, il caos libico del dopo Gheddafi e la “bomba” dei migranti in rotta verso l’Italia e l’Europa. E ancora il ruolo delle navi delle ong nel Mediterraneo e il consolidamento delle milizie islamiste nel deserto del nord Africa.
In questo libro di autentico graphic journalism, scritto direttamente dalle zone di combattimento da Fausto Biloslavo, uno dei più noti inviati di guerra italiani, la storia entra nel vivo, ai confini del Mare Nostrum.
Un racconto mozzafiato che parte dalla caduta del colonnello Gheddafi (con l’intervista profetica – l’ultima con un giornalista italiano – che il leader libico concesse in esclusiva a Biloslavo) per finire nel caos dell’immigrazione clandestina e nel business dei barconi al largo della Libia. L’opera è completata da una collezione di articoli – note dal fronte libico – del reporter di guerra.

I Consigli di lettura della Biblioteca Comunale di Sirmione

Group
Maria
Maria
L’intelligenza artificiale di Visit Sirmione
Ciao, sono Maria l’intelligenza artificiale di VisitSirmione. Se hai bisogno di aiuto




Spunta le caselle di conferma