La prigione più grande del mondo. Storia dei territori occupati

di Ilan Pappé

CONSIGLI DI LETTURA Questo articolo ha più di 6 mesi

Ilan Pappé
La prigione più grande del mondo. Storia dei territori occupati
Fazi 2022

Il famoso storico israeliano Ilan Pappé analizza l’occupazione della Striscia di Gaza e della Cisgiordania, descrivendo la genesi e la vita quotidiana nei Territori Occupati Palestinesi, definiti “la prigione più grande del mondo”. Grazie a materiali d’archivio recentemente declassificati, l’autore ricostruisce le strategie israeliane che hanno gettato le basi dell’occupazione della Palestina. Concentrandosi sulle infrastrutture burocratiche e sui meccanismi di sicurezza messi in atto dagli occupanti, Pappé rivela il modo in cui Israele è riuscito a imporre il suo controllo su oltre un milione di palestinesi. Attraverso i documenti delle organizzazioni non governative e i resoconti di testimoni oculari, denuncia gli effetti dell’occupazione, dall’abuso sistematico dei diritti umani e civili ai blocchi stradali, dagli arresti di massa alle perquisizioni domiciliari, dal trasferimento forzato degli abitanti autoctoni per far spazio ai coloni al muro che sta rapidamente trasformando la stessa Cisgiordania in una prigione a cielo aperto.

I Consigli di lettura della Biblioteca Comunale di Sirmione

Group
Maria
Maria
L’intelligenza artificiale di Visit Sirmione
Ciao, sono Maria l’intelligenza artificiale di VisitSirmione. Se hai bisogno di aiuto




Spunta le caselle di conferma