Il volto del male

Stefano Nazzi, giornalista, podcaster e conduttore televisivo, presenta il suo libro a Sirmione

VENERDÌ 12 GENNAIO 2024, ORE 20:45, PALAZZO DEI CONGRESSI

Il male è come un sasso lanciato in uno stagno: si allarga in cerchi concentrici, causando dolore alla vittima e a tutti quelli attorno a lei. Ma, a differenza di quelli nell’acqua, i cerchi del male non spariscono dopo pochi secondi. Durano a lungo, a volte per sempre.

Il volto del male
Storie di efferati assassini raccontate da Stefano Nazzi
Stefano Nazzi
presenta il suo libro e dialoga con Luana Vollero, giornalista
Venerdì 12 gennaio 2024, ore 20:45, Palazzo dei Congressi, Piazzale Europa 5
Prenota un posto a: Il volto del male

“Perché l’ha fatto?”
Ce lo chiediamo spesso davanti a delitti particolarmente feroci, specie quando sono immotivati e dunque ci appaiono ancora più incomprensibili. L’istinto ci porta a credere che il male sia frutto della follia o di un raptus omicida, perché questo pensiero ci tranquillizza, ci allontana da un timore molto più profondo. E cioè che esistono persone malvagie. Invece, non tutto si può attribuire a una mente malata o a una brusca perdita dell’autocontrollo. Anzi, ogni azione violenta è sempre la conseguenza di ciò che è andato costruendosi nel tempo.
Ce lo dimostra Stefano Nazzi nel suo libro, Il volto del male. Con una prosa serrata e coinvolgente ci racconta le vicende di dieci persone che hanno fatto il male: uomini e donne di età diverse che si sono resi colpevoli di delitti efferati, spesso con moventi inesistenti. Nazzi ci racconta com’erano e come sono diventati dei “mostri”, spesso senza che nessuno intorno a loro sospettasse quello che stava accadendo. E ci racconta anche ciò che è successo dopo: qualcuno ha continuato a uccidere, altri hanno voluto scomparire; c’è chi ancora non si è reso pienamente conto del dolore che ha provocato e chi continua a proclamarsi innocente.

Stefano Nazzi è giornalista di lungo corso per importanti testate nazionali, si è occupato per lunghi anni di cronaca seguendo i casi più conosciuti e di maggiore risonanza, ma anche di vicende meno note. È conosciuto dal grande pubblico grazie al recente successo del podcast INDAGINI di cui è voce e autore, realizzato per il Post e balzato in testa alle classifiche dei podcast italiani più ascoltati. Con Il volto del male approfondisce dieci casi di cronaca nera italiana mantenendo i toni e lo stile che hanno reso celebre INDAGINI. È recente il suo debutto televisivo con la conduzione di Delitti in Famiglia, un ciclo di documentari true crime su Rai Due.

Ingresso gratuito, è richiesta la prenotazione
Prenota un posto a: Il volto del male

La Magia del Natale a Sirmione, tutti gli appuntamenti

Il volto del male, la locandina