Afghanistan Picture Show ovvero, come ho salvato il mondo

di William T. Vollmann

CONSIGLI DI LETTURA Questo articolo ha più di 6 mesi

William T. Vollmann
Afghanistan Picture Show ovvero, come ho salvato il mondo
Minimum Fax 2022

Nel 1979, all’età di 20 anni, William Vollmann si appassiona alle sorti dell’Afghanistan invaso dalle truppe sovietiche e decide di affiancare i mujahiddin nella lotta di liberazione contro i russi. Nel 1982 parte alla volta del Pakistan, dove trascorre buona parte del suo soggiorno in casa di un generale afgano in esilio, parlando con i capi della resistenza, con funzionari pakistani e internazionali che gestiscono gli aiuti per i profughi e con i rifugiati stessi. Il viaggio si rivela un’esperienza in larga parte fallimentare, che “Afghanistan Picture Show” racconta a posteriori attraverso lo sguardo di un Vollmann più adulto e consapevole, capace di guardare con ironia e condiscendenza il proprio io più giovane, che riesce sempre a porre le domande più sbagliate alle persone sbagliate, mentre si contorce tra i dolori della dissenteria, in bilico tra l’idealismo ingenuo e il colonialismo dello sguardo americano sul mondo.

I Consigli di lettura della Biblioteca Comunale di Sirmione